Pupi e Fresedde

VECCHIA SARAI TU!

LAQ-Prod
in collaborazione con Pupi e Fresedde-Teatro di Rifredi

con Antonella Questa

di Antonella Questa e Francesco Brandi

regia Francesco Brandi
coreografie Magali B. “Compagnie Madeleine&Alfred”
collaborazione Gérard Darier, Giuliana Musso, Carlotta Clerici

Premio Cervi 2012 - Teatro della Memoria
Premi Calandra 2012 come migliore spettacolo, migliore interprete e migliore regia

Presentazione


“...Quando ho compiuto quarant'anni ho scoperto intorno a me molte donne che vivevano male questo traguardo pensando già all’avvicinarsi dei 50....vivendo con ansia il presente, lo scorrere inesorabile del tempo come se qualcosa fosse finito per sempre e il futuro riservasse solo angoscia oppure un posto ai margini della società... L'età non è più un valore. Quand'è che si diventa davvero “vecchie”? Cosa succede ad una donna quando è veramente vecchia? E chi lo si sente già? Oggi la vecchiaia viene rifiutata come una malattia che porta solo al disfacimento del corpo, all'annullamento della donna, alla morte. Eppure....”
Antonella Questa

Un titolo a doppio senso, la reazione di rimbalzo a quello che oggi si considera un insulto, vecchia sarai tu!, ma che implica anche una constatazione, un dato di fatto, ovvero che un domani anche tu sarai vecchia.
Antonella Questa affronta con ironia un altro argomento tabù per le donne: la loro età e l’invecchiamento a cui non sembrano ancora avere diritto. Protagonista indiscussa resta la donna, che questa volta è chiamata a confrontarsi con il tempo che avanza, attraverso l’occhio disincantato dell'ottantenne Armida, relegata suo malgrado in un ospizio da cui cerca disperatamente di fuggire, angosciato quello di Sabine, la nuora quarantacinquenne che vive con ansia lo scorrere degli anni, e insofferente quello della giovane nipote Monica, tutta rivolta al futuro.
Un ritratto divertente e al tempo stesso amaro -tanto più oggi, epoca in cui invecchiare sembra un cedimento inaccettabile- da cui traspare che la vecchiaia è soprattutto uno stato mentale e che vivere appieno la vita è il miglior modo per rimanere giovani. Si ride molto e ci si commuove in questo spettacolo che piace a tutte le generazioni, alle persone anziane ma anche alle ragazze che poi magari tornano a rivederlo con le nonne.

 

organizzazione e distribuzione
Serena Sarbia
tel 320 7850378
mail organizzazione@antonellaquesta.it