Pupi e Fresedde

NEL MEZZO DEL CAMMIN

CANTI E CANZONI DALL'INFERNO DI DANTE

di Angelo Savelli
da “La Divina Commedia – Inferno” di Dante Alighieri

con Andrea Bruno Savelli, Massimo Grigò, Nicola Pecci, Marzia Risaliti e la partecipazione straordinaria di Sergio Forconi

scene Mirco Rocchi
luci Roberto Cafaggini

Presentazione

È possibile far convivere i versi di Dante e le canzoni dei Beatles e di De André? Noi pensiamo che è non solo possibile ma anche necessario. Questo è il destino dei classici: studiati, amati, odiati, rispettati, traditi... restano sempre se stessi, capaci di evocare non solo lo spirito del loro tempo ma anche le tracce oscure del nostro. Per questo è necessario che i giovani non contrappongano acriticamente l’attardarsi sulle spoglie inerti del passato all’urgenza delle eccitanti pulsioni della loro contemporaneità. Non lasciamo i classici, ne tantomeno Dante, a dormire sugli allori. Costringiamolo a dialogare con noi, alla pari, in tutta libertà e creatività, e poi, una volta scoperto, avremo tutto il tempo per approfondirlo e collocarlo giustamente nello scranno che gli compete. Quanti giovani d’oggi “nel mezzo del cammin” della loro vita si sono persi e hanno dovuto affrontare un viaggio catartico nel loro piccolo inferno personale prima di riuscire a riveder le stelle? Quanti Virgili reali o immaginari hanno fortunatamente incontrato o si sono inventati nel loro girovagare: a volte un amico, a volte una poesia, altre volte una canzone… Lasciamo che si compia questa interferenza, questo cortocircuito tonificante: tra Paolo e Francesca e Jim Morrison… tra Ulisse e Battiato…