Pupi e Fresedde

ARISTOFANE#UTOPIA

uno spettacolo di Angelo Savelli e Edoardo Zucchetti
con Davide Arena, Lorenzo Baglioni, Edoardo Groppler,
Diletta Oculisti, Leonardo Paoli, Elisa Vitiello
elementi scenici Michele Ricciarini
realizzati da Tuttascena
costumi Serena Sarti
video Edoardo Zucchetti
musiche originali Lorenzo e Michele Baglioni
luci Henry Banzi
Durata: 100 minuti (senza intervallo)

Presentazione

Quando Aristofane inizia a scrivere le sue divertentissime e graffianti commedie, l'età d'oro dell'Atene di Pericle è appena tramontata. La città si trascina tra guerre con Sparta,  tradimenti, colpi di stato, tirannie e oligarchie, mentre Socrate e Euripide seminano dubbi nelle certezze della tradizione e Platone vaneggia mondi ideali. Partendo da posizioni conservatrici, Aristofane radiografò in maniera impietosa le speranze e le debolezze della nascente democrazia occidentale, ma gettò nell'agone delle idee il fascinoso tema dell'Utopia, quel trascinante anelito ad un mondo migliore destinato sempre a scontrarsi con i compromessi e le condizioni materiali della società. Per restituire i termini di quel dibattito e rapportarlo al mondo attuale delle nuove generazioni, i giovani creatori di questo spettacolo hanno compiuto un viaggio non solo nelle opere di Aristofane ("Gli uccelli", "L'assemblea delle donne", "Pluto" e in parte anche "Le nuvole" e "Le rane") ma anche tra le aspirazioni e le delusioni dei loro coetanei, intercettati all'uscita delle scuole con il loro Nubicuculiabus.